Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il ministro del bilancio francese Jérôme Cahuzac, accusato dal sito d'informazione Mediapart di aver detenuto un conto segreto in Svizzera, starebbe attualmente negoziando con UBS affinché la banca elvetica fornisca la prova contraria. Lo ha dichiarato oggi il suo avvocato francese.

"Siamo in trattative e chiediamo tempo", ha indicato all'emittente Europe 1 Gilles August. Cahuzac "ha incaricato un avvocato svizzero che attualmente discute con UBS. Non abbiamo risposta al momento".

Interrogato sull'apertura, martedì, di un'indagine preliminare da parte della procura di Parigi per "occultamento di frode fiscale", August ha assicurato che il suo cliente era "soddisfatto" che la giustizia abbia preso in mano il dossier per fare chiarezza.

Il sito Mediapart ha pubblicato all'inizio di dicembre la sua indagine secondo la quale Jérôme Cahuzac avrebbe avuto un conto "non dichiarato presso UBS" chiuso nel 2010 e i cui averi sarebbero stati trasferiti a Singapore.

Il principale elemento fornito da Mediapart è una registrazione nella quale un uomo, presentato come l'attuale ministro del Bilancio, evoca il suo conto presso UBS. August ha dichiarato di non trovare "molto convincente" l'insieme degli elementi pubblicati da Mediapart.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS