Ministro giustizia, tweet Trump rendono impossibile mio lavoro

Altolà alla massa di tweet. KEYSTONE/AP/Susan Walsh sda-ats

"I tweet del presidente Trump rendono impossibile svolgere il mio lavoro. Dovrebbe smettere di twittare sul dipartimento della giustizia": lo ha detto il ministro della giustizia americano William Barr in una intervista alla Abc.

"Penso sia ora di smettere di twittare sui casi gestiti dal dipartimento della giustizia. Io non voglio essere né prevaricato né influenzato da nessuno, che sia il Congresso, l'editoriale di un giornale o il presidente", si è lamentato ieri Barr. "Io faccio ciò che ritengo giusto e non posso fare il mio lavoro con un costante background di commenti che mi sminuiscono".

Trump era intervenuto sul caso Stone congratulandosi con Barr per aver preso in mano una situazione secondo il presidente finita fuori controllo, facendo urlare l'opposizione allo scandalo per le interferenze politiche della Casa Bianca sulla giustizia.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo