Navigation

Minneapolis: Dalai Lama condanna morte Floyd, atto razzismo

Il leader spirituale tibetano Dalai Lama (foto d'archivio) KEYSTONE/AP/ASHWINI BHATIA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 29 maggio 2020 - 17:27
(Keystone-ATS)

Anche il Dalai Lama condanna l'uccisione di George Floyd, l'afroamericano soffocato da un poliziotto bianco a Minneapolis. Per il leader spirituale si tratta di un atto di razzismo e di discriminazione.

"Al giorno d'oggi - ha detto - si vede in tv e sui giornali la discriminazione a causa del colore o della religione e poi si viene uccisi a causa di essa e poi c'è anche chi si vanta di essere in grado di uccidere qualcuno".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.