Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Angella Reid in una foto del 2011

KEYSTONE/AP/CAROLYN KASTER

(sda-ats)

È stata licenziata Angella Reid, la prima donna ad aver rivestito il ruolo di "chief usher" della Casa Bianca, una sorta di supermaggiordomo che gestisce il personale di servizio e ha la responsabilità del buon funzionamento della residenza presidenziale.

Lo staff della Casa Bianca, arrivando oggi al lavoro, non ha trovato la Reid al suo posto, ha appreso il Washington Post. "Non lavora più qui", è stato spiegato al personale, secondo una fonte citata dal quotidiano. "Siamo grati del suo servizio e le auguriamo ogni bene", ha detto poi un funzionario della Casa Bianca confermando il licenziamento. A sua volta la Reid, raggiunta al telefono, si è limitata a dire che "è meglio che sia la Casa Bianca a spiegare".

Di solito i "chief usher" restano in carica a lungo: ce ne sono stati soltanto nove dall'inizio del ventesimo secolo e il loro licenziamento è molto inconsueto. La Reid, entrata alla Casa Bianca durante l'amministrazione Obama dopo esser stata la general manager del Ritz Carlton di Pentagon City, ha servito per soli sei anni. Aveva ereditato il posto del primo afro-americano, l'Ammiraglio Stephen Rochon, che a sua volta era entrato nel 2007 e se ne era andato solo perché nominato alla Homeland security.

Il nome di "usher", usciere, deriva dalle mansioni iniziali di accompagnare gli ospiti della Casa Bianca a incontrare il presidente.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS