Navigation

Mladic: Tadic, ora da Ue ci aspettiamo data inizio negoziati

Questo contenuto è stato pubblicato il 31 maggio 2011 - 21:33
(Keystone-ATS)

Dopo la cattura e l'estradizione al Tribunale penale dell'Aja (Tpi) di Ratko Mladic, la Serbia si aspetta ora che venga fissata una data per l'avvio dei negoziati di adesione all'Unione europea. Lo ha detto il presidente Boris Tadic.

Parlando a Nis (sud della Serbia), Tadic ha sottolineato la determinazione di Belgrado a portare a termine la collaborazione con il Tpi, catturando l'ultimo criminale di guerra serbo ancora in fuga, Goran Hadzic.

Riferendosi alle speculazioni apparse negli ultimi giorni sulla stampa, secondo cui le autorità serbe sarebbero state a conoscenza del nascondiglio di Mladic ma non l'avrebbero arrestato prima, Tadic ha parlato di assurdità dal momento - ha osservato - che in tal caso l'arresto sarebbe potuto avvenire in occasione delle visite a Belgrado di Jose Manuel Barroso, Serge Brammertz o Hillary Clinton, in modo che il governo avrebbe potuto guadagnare politicamente in termini di immagine.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?