Navigation

MO: Abu Mazen informa Ban, venerdì la richiesta

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 settembre 2011 - 19:15
(Keystone-ATS)

Il presidente palestinese Abu Mazen (Mahmud Abbas) ha "informato il segretario generale (dell'Onu Ban Ki-moon) della sua intenzione di presentare allo stesso segretario generale, questo venerdì, una richiesta di adesione come Stato delle Nazioni Unite". È quanto ha riferito oggi il portavoce del segretario generale dell'Onu, Martin Nesirky.

Nel corso di un colloquio durato meno di mezz'ora, Ban ha assicurato ad Abu Mazen che "rispetterà i suoi doveri secondo la Carta delle Nazioni Unite", ha aggiunto il portavoce. La Carta impone al segretario generale di "trasmettere immediatamente" richieste di questo tipo al Consiglio di Sicurezza, dopo un controllo formale. In precedenza Abu Mazen aveva dichiarato che si aspetta una "situazione molto difficile" dopo la richiesta di adesione all'Onu di uno stato palestinese.

Per Ban, comunque, "la comunità internazionale e le due parti" dovrebbero "trovare una strada per riprendere i negoziati all'interno di una cornice legittima e bilanciata". In particolare, ha riferito il portavoce, Ban ha "dicusso degli sforzi in questo senso da parte del Quartetto per il Medio Oriente (Onu, Ue, Usa, Russia)", e il presidente dell'Anp "ha sottolineato il suo impegno verso una soluzione negoziata".

Intanto la Casa Bianca ha lanciato un appello perché israeliani e palestinesi intavolino "una trattativa diretta". "Israeliani e palestinesi devono negoziare un compromesso", ha affermato il portavoce Jay Carney.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?