Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ANKARA - L'assalto israeliano al convoglio di navi che portavano passeggeri e aiuti umanitari ai palestinesi di Gaza e che ha fatto diverse vittime anche turche "è un atto di terrorismo di Stato". E' quanto ha detto in serata il premier turco Tayyip Erdogan sulla via del ritorno in patria dal Sudamerica dove stava compiendo una visita ufficiale in vari Paesi.
"Queste navi trasportavano solamente aiuti umanitari - ha aggiunto Erdogan -. A bordo c'erano attivisti provenienti da 32 paesi del mondo. Il nostro governo sta seguendo da vicino gli sviluppi della situazione e per ora abbiamo richiamato il nostro ambasciatore a Tel Aviv".
Il premier turco è quindi tornato a chiedere allo Stato ebraico l'immediata consegna dei cittadini turchi che facevano parte del convoglio navale mentre ha assicurato che "i nostri cittadini ebrei sono sotto la nostra protezione".

SDA-ATS