Navigation

MO: flottiglia 2010; Lega Araba, sostegno a Turchia

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 settembre 2011 - 17:21
(Keystone-ATS)

Il segretario generale della Lega araba Nabil el Araby ha fatto appello ai paesi arabi a sostenere la Turchia nel suo tentativo di portare davanti alla Corte internazionale di giustizia dell'Aja la vicenda dell'attacco israeliano contro la flottiglia della Libertà che nel maggio scorso tentò di violare il blocco navale imposto a Gaza.

El Araby, che ha detto di avere avuto contatti col ministro degli Esteri turco Ahmet Davutoglu, ha criticato il rapporto dell'Onu reso noto la scorsa settimana e che ha provocato la decisione di Ankara di allontanare l'ambasciatore israeliano.

"Sono sorpreso che l'Onu abbia pubblicato un simile rapporto", ha affermato il segretario generale della Lega araba, secondo il quale il testo messo a punto dalle Nazioni Unite si concentra sul diritto marittimo internazionale, quando avrebbe dovuto basarsi sul diritto umanitario internazionale.

Il rapporto dell'Onu definisce il blitz israeliano "eccessivo e irragionevole" pur sostenendo che il blocco navale imposto dallo Stato ebraico alla striscia di Gaza è legale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?