Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'esercito israeliano ha costituito di recente una Unità di collegamento con gli abitanti del Golan siriano allo scopo di coordinare le forniture di aiuti umanitari e l'ingresso di feriti che sono curati in Israele (finora oltre 2.000).

Lo riferisce Yediot Ahronot che vede in questa iniziativa somiglianze con quella che nel 1976 diede avvio ai legami fra Israele e gli abitanti cristiani del Libano sud.

L'obiettivo immediato di Israele, spiega il giornale, è di mantenere la calma lungo la linea di demarcazione e prevenire attentati. In linea generale, aggiunge, Israele vorrebbe che nella zona fossero nuovamente schierati osservatori dell'Onu, costretti due anni fa a partire per l'acuirsi dei combattimenti fra l'esercito siriano e le forze ribelli.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS