Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

TEL AVIV - Il presidente dell'Anp Abu Mazen (Mahmud Abbas) accetta la proposta statunitense di intraprendere con Israele "colloqui in prossimità" ('proximity talks') con la mediazione attiva di George Mitchell, l'emissario per il Medio Oriente del presidente barack Obama.
Lo afferma oggi con grande evidenza il quotidiano Haaretz secondo cui per il momento Abu Mazen si è limitato a chiedere ulteriori chiarimenti sul progetto anche se - assicura il giornale israeliano - ha già dato un assenso di principio.
Secondo Haaretz, Mitchell dovrebbe in futuro convocare in stanze separate nel medesimo edificio due rappresentanti, uno palestinese e l'altro israeliano, e scambiare fra di loro documenti.
Da ambienti vicini al premier israeliano Benyamin Netanyahu Haaretz ha appreso che questi contatti potrebbero iniziare entro la fine del mese.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS