Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Parti esterne della chiesa della Dormizione nella città vecchia di Gerusalemme sono state imbrattate con scritte minacciose e anche con il disegno di una spada insanguinata.

Lo ha reso noto Wadie Abunassar, consigliere dell'Assemblea dei vescovi di Terra Santa ricordando che già in passato l'edificio ha avuto attacchi analoghi. La polizia ha detto di aver aperto un'inchiesta.

Le scritte in ebraico, secondo le foto diffuse da Abunassar, sono dirette contro Gesù e contro i cristiani considerati "nemici di Israele" e da mandare all'inferno.

Una dura condanna per le scritte oltraggiose è stata espressa dal ministro israeliano per la sicurezza interna Ghilad Erdan. "Non consentiremo ad alcuno - ha affermato - di minare alla base la coesistenza fra le religioni in Israele. Non avremo alcuna tolleranza verso chi colpisce alla base la democrazia israeliana e la libertà di culto". Erdan - precisa un comunicato - ha stabilito la massima precedenza nelle indagini già avviate per "catturare i criminali responsabili".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS