Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

TEL AVIV/GAZA - Ha provocato vittime ed ingenti danni materiali nel deserto del Neghev (Israele) e nella striscia di Gaza una giornata di piogge torrenziali senza precedenti nel suo genere negli ultimi dieci anni.
In Israele un "wadi" in piena ha travolto ieri una jeep con tre passeggeri a bordo: una donna è morta annegata e un uomo che era con lei è stato dato per disperso. Oggi nella zona è stato recuperato un cadavere, non ancora identificato.
Le alluvioni del Neghev hanno provocato seri danni alle arterie e il crollo di un ponte. Di conseguenza alcuni villaggi sono anche oggi isolati dal resto del Paese.
Ieri in poche ore sono caduti nel Neghev 50-70 millimetri di acqua, equivalenti a due terzi della quantità media invernale complessiva.
Un'altra alluvione è stata segnalata presso la città di Gaza, nella zona di Juhor a-Dik, dove le acque hanno raggiunto un'altezza di quattro metri. Il traffico automobilistico su una importante arteria è stato interrotto dalle autorità locali di Hamas che hanno provveduto ad evacuare decine di famiglie le cui abitazioni erano state inondate.
Fonti locali affermano che alcune persone sono date anche oggi per disperse: ma in merito non si hanno finora informazioni concrete.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS