Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

IL CAIRO - Il presidente dell'Autorità nazionale palestinese (Anp), Abu Mazen (Mahmud Abbas) ha avuto oggi colloqui al Cairo con il presidente egiziano Hosni Mubarak e il capo dei servizi d'Intelligence, Omar Soliman, sul prossimo avvio dei negoziati indiretti (proximity talks) tra i Palestinesi e Israele.
Abu Mazen ha incontrato Mubarak al palazzo presidenziale dell'Ittihadiya, dove il capo di Stato egiziano ha ripreso per la prima volta la sua attività dopo due mesi d'assenza in seguito ad un'operazione alla cistifellea subita in Germania.
Il portavoce della presidenza palestinese, Nabil Abu Rdeina, ha detto che il colloquio ha riguardato gli sforzi per rilanciare i negoziati di pace con Israele. Durante l'incontro Mubarak ha informato Abu Mazen sui risultati del colloquio da lui avuto lunedì con il premier israeliano Benyamin Netanyahu, ricevuto a Sharm el Sheikh, mentre il leader palestinese ha riferito dei colloqui da lui avuti con responsabili americani.
Abu Mazen ha poi esaminato con Soliman le possibilità di rilanciare gli sforzi attuati dall'Egitto per favorire una riconciliazione inter-palestinese, in particolare tra al Fatah e Hamas.
Il presidente dell'Anp ha poi lasciato il Cairo per Amman, dove ha in programma un incontro con il re di Giordania Abdullah II.
L'avvio dei colloqui indiretti fra palestinesi e israeliani è atteso per i prossimi giorni sotto l'egida dell'inviato americano per il Medio Oriente George Mitchell, dopo il via libera dato ad Abu Mazen dalla Lega Araba sabato scorso.

SDA-ATS