Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nonostante la situazione di tensione, in corso da mesi, con attacchi a civili e militari israeliani, il ministero della difesa a Gerusalemme sta programmando di permettere ad altri 30,000 palestinesi di lavorare in Israele.

Il piano - elaborato dal ministro della difesa Moshè Yaalon e dal generale Yoav Mordechai, responsabile dell'autorità civile nei Territori - è già stato approvato nei suoi punti principali dal gabinetto di sicurezza ed ora - secondo i media - sarà sottoposto per il via definitivo all'intero governo presieduto da Benyamin Netanyahu.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS