Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Israele ha dato l'approvazione preliminare per piani di sviluppo che potrebbero portare alla costruzione da qui al 2030 di circa 2200 abitazioni in insediamenti ebraici già esistenti ad est di Ramallah in Cisgiordania.

Lo rivela Haaretz secondo cui il piano è stato già presentato nel 2014 ma il ministero della difesa ha dato un primo via libera il mese scorso. Il piano - che il giornale definisce "passo preliminare" e che potrebbe cambiare - prevede anche il riconoscimento "retroattivo" di due avamposti ebraici.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS