Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Proteste in Cisgiordania per ambasciata Usa Gerusalemme.

KEYSTONE/AP/MAJDI MOHAMMED

(sda-ats)

Centinaia di palestinesi hanno manifestato a Ramallah, Hebron e Nablus, in Cisgiordania, contro l'intenzione del presidente eletto Donald Trump, che oggi si insedia alla Casa Bianca, di trasferire l'ambasciata Usa in Israele da Tel Aviv a Gerusalemme.

Le manifestazioni, organizzate in gran parte da Fatah, il partito del presidente Abu Mazen, hanno confermato la contrarietà della leadership palestinese alla mossa. A Nablus, il governatore Akram Rujoub - citato dai media di Ramallah - ha detto che la protesta "è il messaggio nazionale palestinese al mondo in cui si esprime chiaramente che qualsiasi cambio di questa fatta della politica Usa" ha il significato che "non ci sarà uno Stato palestinese o diritti nazionali per il popolo". "Questo - ha spiegato - è il più pericoloso messaggio che Trump potesse mandare".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS