Navigation

Mobilitazione ferrovieri europei: sindacato SEV solidale

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 novembre 2011 - 13:22
(Keystone-ATS)

Il SEV, il Sindacato dei trasporti pubblici, solidarizza con i ferrovieri europei, che oggi organizzano una giornata di mobilitazione generale contro le proposte dell'UE di operare una completa separazione tra i gestori delle infrastrutture e le imprese ferroviarie.

In un comunicato il SEV afferma che i ferrovieri lanciano un appello al Parlamento europeo affinché durante la sessione plenaria della prossima settimana "prenda decisioni che giovino, e non nuocciano, al trasporto pubblico".

Il SEV si dice convinto che il modello elvetico di ferrovia integrata, dove trasporto e infrastruttura sono parte di una sola impresa, sia una soluzione di successo: permette infatti "una pianificazione coordinata e ottimale degli investimenti, dell'orario e della gestione dell'infrastruttura".

Il sindacato invita quindi gli europarlamentari a visitare l'anno prossimo la Svizzera, a una data ancora da stabilire. Nell'atrio della stazione di Berna ha inoltre appeso un "mega striscione" con la scritta "Ferrovia di successo = Ferrovia integrata".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?