Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Lo stilista britannico John Galliano, ex direttore creativo di Dior, dovrà comparire davanti al tribunale di Parigi per aver proferito "ingiurie razziali" nei confronti di una coppia giovedì scorso in un bar trendy di Parigi. È quanto riferisce lo stesso tribunale.

Dal canto suo, lo stilista britannico - fa sapere il suo avvocato - si è scusato per "la sua condotta che potrebbe aver fatto scandalo", ma ha negato ogni forma di antisemitismo. Lo ha affermato in un comunicato pubblicato a Londra, come riportato da alcuni media stranieri.

"Nego totalmente le accuse che mi sono state rivolte e ho collaborato con gli inquirenti. L'antisemitismo e il razzismo - ha detto ancora Galliano - non possono avere posto nella nostra società. Presento le mie scuse senza riserve se la mia condotta ha potuto offendere".

E aggiunge: "dopo gli avvenimenti di giovedì non ho potuto esprimermi su quanto è successo seguendo il consiglio del mio avvocato, ma devo chiarire la mia posizione". "Tutta la mia vita ho combattuto contro i pregiudizi, l'intolleranza e le discriminazioni alle quali sono stato anche io stesso esposto".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS