La ministra degli Esteri italiana Federica Mogherini è il nuova Alto rappresentante Ue per la Politica Estera e la Sicurezza. Lo ha annunciato stasera durante il vertice straordinario del Consiglio dell'Ue a Bruxelles, il presidente permanente del Consiglio Europeo Herman Van Rompuy. Al posto di presidente del Consiglio Ue e dell'Eurosummit è stato nominato il premier polacco Donald Tusk.

Tusk, che prenderà il posto dello stesso Van Rompuy, è stato il primo a vincere due elezioni consecutive nella Polonia democratica sconfiggendo il populismo di destra dei fratelli Kaczynski.

Centrista e liberale, in buona sintonia con la Germania di Angela Merkel, è considerato un politico pragmatico, anche nel suo atteggiamento nei confronti della Russia sulla crisi dell'Ucraina che lambisce i confini del suo Paese.

Federica Mogherini - classe 1973 - dopo la tesi di filosofia politica sul rapporto tra religione e politica nell'Islam, ha lavorato nel Dipartimento Esteri del Partito democratico, di cui poi è diventata responsabile.

I dossier che ha seguito in particolare negli anni di lavoro al partito sono quelli che oggi creano i problemi maggiori alla politica estera europea e che hanno bisogno di un'azione concreta da parte di Bruxelles. Oltre al Medio Oriente e al Mediterraneo, l'Iraq, l'Afghanistan. È stata anche presidente della delegazione parlamentare italiana presso l'Assemblea parlamentare della Nato.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.