Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un'immagine simbolica del 2011 mostra un alpinista sul Monte Bianco, in Francia (foto d'archivio).

Keystone/AP/David Azia

(sda-ats)

A causa del caldo intenso è diventata "pericolosa" la via normale francese di ascesa al Monte Bianco dal rifugio Goûter, considerata la più breve e per questo molto frequentata nella stagione estiva.

Le alte temperature stanno provocando "importanti cadute di pietre" sempre più "frequenti" lungo il Couloir du Goûter e così le autorità francesi in una nota raccomandano "massima prudenza".

Il prefetto dell'Alta Savoia e il sindaco di Saint-Gervais chiedono agli alpinisti di "partire il più presto possibile al mattino, quando le temperature sono basse, sia per raggiungere il rifugio del Goûter sia per arrivare alla cima".

I gendarmi presenti a Tête Rousse (a 3'200 metri di quota) nell'ambito "del dispositivo di regolazione della frequentazione dell'accesso alla via normale", avranno il compito di "informare gli alpinisti di questa situazione e di ricordare le regolare di sicurezza".

Nell'estate 2015 l'itinerario era stato dichiarato "fortemente sconsigliato" per quasi un mese.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS