Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'area della capitale montenegrina Podgorica invasa dal fumo.

KEYSTONE/AP/RISTO BOZOVIC

(sda-ats)

Almeno cento turisti sono stati evacuati da località di villeggiatura sulla costa costa adriatica del Montenegro, interessata in vari punti da incendi boschivi.

Uno dei più vasti è in corso dalla notte scorsa nella zona di Tivat, all'altezza delle Bocche di Cattaro. I vigili del fuoco e i soccorritori hanno lavorato per ore all'evacuazione di decine di turisti e abitanti di case e villaggi minacciati dalle fiamme.

Secondo la tv pubblica montenegrina, fino a stamane erano stati messi in salvo almeno cento turisti. In diversi casi tuttavia gli abitanti si rifiutano di lasciare le proprie case.

Diversi altri incendi interessano i dintorni della capitale montenegrina Podgorica dove, stando ai media, da ieri pomeriggio sono stati registrati oltre trenta focolai, molti dei quali ancora attivi. Incendi boschivi si registrano da alcuni giorni anche lungo la costa dalmata croata e in Istria.

SDA-ATS