Navigation

Moria api, un Servizio sanitario nazionale

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 maggio 2012 - 12:56
(Keystone-ATS)

All'indomani della notizia sulla morte di quasi la metà delle colonie di api svizzere durante l'inverno, il Consiglio federale interviene annunciando l'istituzione di un Servizio sanitario apicolo nazionale (SSA). Esso vedrà la luce all'inizio del prossimo anno e sarà finanziato congiuntamente da associazioni di apicoltura, cantoni e Confederazione.

La creazione del SSA rappresenta un elemento di raccordo tra ricerca, attività statali dirette a combattere le epizoozie delle api e settore apicolo, indica il governo. Fra i suoi compiti ci saranno la consulenza, la formazione e il perfezionamento dei funzionari delle associazioni di apicoltura e degli apicoltori, il sostegno alle autorità cantonali d'esecuzione, l'elaborazione di un piano sanitario e la sorveglianza della salute delle api.

L'informazione agli apicoltori sull'impiego di medicamenti veterinari e altre sostanze ausiliarie permetteranno inoltre di produrre miele di qualità ineccepibile, sottolinea il governo.

Le malattie delle api sono un grave problema per l'apicoltura. Si ritiene che l'acaro varroa, arrivato in Svizzera circa 25 anni fa, e i virus che questo parassita può trasmettere siano le cause principali della moria delle api. A ciò va ad aggiungersi la peste europea delle api, una malattia batterica che causa ogni anno gravi perdite.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?