L'ex consigliere federale Moritz Leuenberger, presidente della Fondazione "Swiss Aviation", si mostra critico verso la decisione di Swiss di ritirarsi dall'aeroporto di Basilea-Mulhouse. Lufthansa, casa madre della compagnia elvetica, ha recentemente annunciato di voler volare a Basilea con la sua nuova compagnia a basso costo Eurowings.

"È proprio questo che si voleva evitare quando Swiss venne venduta a Lufthansa nove anni or sono", dichiara l'ex ministro dei trasporti alla "Schweiz am Sonntag". Il fatto che i voli di Swiss - che opera con personale elvetico - vengano sostituiti dal 2015 da una compagnia a basso costo che impiega personale meno retribuito, rimane una cosa negativa, sottolinea Leuenberger.

La Fondazione Swiss Aviation, che è stata creata nel 2005 nel quadro della cessione di Swiss alla tedesca Lufthansa, ha una funzione consultiva, di osservazione, e mira soprattutto a seguire lo sviluppo di Swiss e del trasporto aereo nella Confederazione. Secondo Leuenberger, oggi i pericoli per Swiss non provengono tanto da Lufthansa quanto dalle compagnie dei paesi arabi.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.