Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'ex consigliere federale Moritz Leuenberger, presidente della Fondazione "Swiss Aviation", si mostra critico verso la decisione di Swiss di ritirarsi dall'aeroporto di Basilea-Mulhouse. Lufthansa, casa madre della compagnia elvetica, ha recentemente annunciato di voler volare a Basilea con la sua nuova compagnia a basso costo Eurowings.

"È proprio questo che si voleva evitare quando Swiss venne venduta a Lufthansa nove anni or sono", dichiara l'ex ministro dei trasporti alla "Schweiz am Sonntag". Il fatto che i voli di Swiss - che opera con personale elvetico - vengano sostituiti dal 2015 da una compagnia a basso costo che impiega personale meno retribuito, rimane una cosa negativa, sottolinea Leuenberger.

La Fondazione Swiss Aviation, che è stata creata nel 2005 nel quadro della cessione di Swiss alla tedesca Lufthansa, ha una funzione consultiva, di osservazione, e mira soprattutto a seguire lo sviluppo di Swiss e del trasporto aereo nella Confederazione. Secondo Leuenberger, oggi i pericoli per Swiss non provengono tanto da Lufthansa quanto dalle compagnie dei paesi arabi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS