Navigation

Morto a Lugano il pianista francese Alexis Weissenberg

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 gennaio 2012 - 14:02
(Keystone-ATS)

Il pianista francese Alexis Weissenberg è morto domenica a Lugano (TI) all'età di 82 anni, ha annunciato Didier de Cottignies, direttore artistico dell'Orchestra di Parigi. Weissenberg si era trasferito in Ticino quasi venti anni fa.

Nato in una famiglia ebrea di Sofia nel 1929 e naturalizzato francese, Alexis Weissenberg, specialista di Rachmaninov e di Bach, è stato invitato nelle orchestre più prestigiose e ha suonato con i principali direttori.

I suoi primi concerti europei risalgono agli anni '50. È stato scelto come solista da Herbert von Karajan e dall'orchestra filarmonica di Berlino nel 1967 e l'anno dopo ha iniziato a collaborare con l'orchestra di Parigi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?