Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MILANO - E' morto a Roma Aldo Giuffre': aveva 86 anni compiuti il 10 aprile scorso. Era a nato a Napoli nel 1924. Lo ha reso noto all'agenzia italiana Ansa il fratello Carlo. Il grande attore teatrale e cinematografico si e' spento, ieri notte, dopo un'operazione di peritonite al San Filippo Neri.
Giuffré iniziò la sua carriera in teatro, dove visse una lunga gavetta che gli consentì di sperimentarsi in diversi stili espressivi, sviluppando una grande versatilità che lo fece oscillare con estrema facilità dal comico al drammatico. Il debutto teatrale fu del 1942 con la compagnia di Eduardo De Filippo, che sarebbe rimasto per lui "il primo e l'unico maestro".
L'approdo al cinema avvenne nel 1947, mentre ancora lavorava con De Filippo. Esordì nel film drammatico "Assunta Spina" di Mario Mattoli, dimostrando di essere in grado di cimentarsi anche con un genere così intenso.
Al cinema lavorò come caratterista di lusso in altri vari film, tra cui "Ieri, oggi, domani" di Vittorio De Sica (1963) e "Il buono, il brutto, il cattivo" (1966) di Sergio Leone, fino ad arrivare a prendere parte alle commedie erotiche degli anni settanta.
All'inizio degli anni ottanta un'operazione alla gola lo privò della sua pastosa voce napoletana, ma non gli impedì di continuare nella recitazione.

SDA-ATS