Navigation

Morto ex ambasciatore Benedict de Tscharner

L'ex ambasciatore Benedict de Tscharner in una foto del 1995 assieme all'allora consigliere federale Flavio Cotti KEYSTONE/JUERG MUELLER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 16 novembre 2019 - 09:28
(Keystone-ATS)

L'ex ambasciatore svizzero a Parigi, Benedict de Tscharner, è morto martedì a Ginevra all'età di 82 anni, secondo un annuncio funebre pubblicato oggi da "Le Temps" e dalla "Neue Zürcher Zeitung".

Nato nel 1937 a Trub (BE), Benedict de Tscharner ha svolto una lunga carriera diplomatica che lo ha portato a Vienna e Bruxelles e infine a Parigi, dove ha rappresentato la Svizzera dal 1997 al 2002. Nel 1992, quando era in carica a Bruxelles, ricevette l'incarico di presentare la richiesta ufficiale svizzera di adesione all'Unione europea.

Nel 2002, anno del suo pensionamento, pubblicò un libro intitolato "Profession ambassadeur" in cui affermava che l'opzione dei negoziati bilaterali con l'UE non era sostenibile a lungo termine. "È un'illusione credere che le regole europee possano essere reinventate bilateralmente", aveva detto durante la presentazione dell'opera. Nel 2005 la Francia gli ha conferito la Legione d'Onore.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.