Navigation

Morto Neil Armstrong, primo uomo sulla Luna, aveva 82 anni

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 agosto 2012 - 21:39
(Keystone-ATS)

All'età di 82 anni è morto Neil Armstrong, il primo uomo che il 20 luglio del 1969 mise piede sulla Luna. A dare la notizia è stata la rete americana Nbc.

Armstrong, comandante della missione Apollo 11, aveva subito un intervento chirurgico di quadruplo bypass coronarico lo scorso 7 agosto, due giorni appena dopo aver compiuto 82 anni. Il 6 un esame medico aveva rivelato la parziale occlusione nelle arterie che portano il sangue il cuore.

L'intervento si era concluso bene, grazie alla forte tempra dell'ex astronauta, tanto che il numero uno della Nasa, Charles Bolden, aveva dichiarato: "Lo spirito pionieristico di Neil gli è stato utile in questo momento così difficile". "Sta bene", aveva assicurato anche la moglie Carol.

Armstrong raggiunse la Luna con Buzz Aldrin e Michael Collins il 20 luglio del 1969. Fu il primo uomo a posare piede sul suolo lunare, quando pronunciò la storica frase: "That's a small step for a men a giant leap for mankind", un piccolo passo per un uomo, un balzo da gigante per l'umanità.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?