Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il reverendo coreano Sun Myung Moon, il fondatore della Chiesa dell'Unificazione, è morto all'età di 92 anni. Lo riportano i media Usa.

Il reverendo Su Myung Moon è morto in Corea del Sud, in un ospedale nei pressi della sua abitazione a Gapyeong nelle prime ore del mattino. Moon era stato ricoverato lo scorso mese per complicazioni polmonari.

Era balzato agli onori delle cronache quando il 27 maggio 2001 celebrò le nozze a New York tra il vescovo cattolico Emmanuel Milingo e la coreana Maria Sung in un matrimonio collettivo.

Per questo episodio, Milingo venne scomunicato dal Vaticano: le polemiche furono roventi, "nel momento in cui Milingo sposò Maria Sung con il rito della setta anticristiana del reverendo Moon, fu sotto l'azione di influssi occulti", disse l'esorcista don Gabriele Amorth.

Fuggito dalla Corea del Nord, dove era nato il 6 gennaio del 1920, a Jeonju, il reverendo Moon fondò la chiesa dell'Unificazione nel 1954, un anno dopo la fine della guerra del 1950-53. La sua setta ha raggiunto quota 3 milioni di seguaci in 194 Paesi. Famoso per i matrimoni di massa, ne celebrò uno nel 1992 con ben 30.000 coppie al Jamsil Stadium di Seul.

Nonostante le polemiche, la chiesa ha costruito nel tempo un impero commerciale in tutto il mondo, tra cui 10 aziende solo in Corea del Sud, fino a raggiungere anche la Corea del Nord, dove ha promosso la realizzazione di una grande struttura di vetro e acciaio a Pyongyang.

Nel racconto dei seguaci di Moon, l'idea della Unificazione del mondo cristiano trae origine da un'apparizione di Gesù, la mattina di Pasqua del 1936. Il giovane Moon, che allora aveva solo sedici anni, mentre era assorto in preghiera su una montagna della Corea, vide apparirgli il Salvatore.

"In quella visione Gesù gli chiese di continuare il lavoro da lui cominciato circa duemila anni prima, cioè quello di stabilire il regno di Dio sulla terra e portare la sua pace all'umanità".

La dottrina della Chiesa dell'Unificazione è contenuta nel principio secondo il quale la Bibbia necessita di un completamento e la redenzione prevede l'opera di un Messia, preceduto da un profeta, che risponda al piano di Dio. L'avvento di Gesù "non è stato adeguatamente preparato da Giovanni Battista nè sostenuto dal popolo ebraico", e quindi la sua missione, "pur compiuta perfettamente, ha avuto solo effetti parziali".

Secondo la chiesa dell'Unificazione, dunque, "occorre un secondo avvento": il reverendo Moon e sua moglie, che si rivelano ufficialmente (nel 1992) come i "Veri Genitori" (venuti a ripetere l'opera fallita da Adamo ed Eva), e le coppie inserite sul matrimonio dei Veri Genitori (le 'famiglie benedettè, le cui nozze sono celebrate da Moon e da sua moglie) genereranno figli liberi in tutto dal peccato originale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS