Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Piazza Rossa di Mosca.

KEYSTONE/AP/PAVEL GOLOVKIN

(sda-ats)

Il ministero degli esteri russo aprirà presto sul proprio sito internet una sezione in cui pubblicherà le "fake news" dei principali media stranieri. Lo ha detto la portavoce del ministero Maria Zakharova.

La sezione riporterà inoltre le dichiarazioni di "rappresentanti ufficiali di diversi paesi" e "farà rivelazioni, riporterà le fonti reali, fornirà dati e renderà pubblica la reazione russa a una data questione".

"Come potete lottare contro le 'fake news' mentre fate tutto il possibile per crearle?, ha chiesto Zakharova commentando le recenti pubblicazioni di alcuni media americani, ad esempio sull'ipotesi che Snowden venga estradato in America come 'regalo' per Donald Trump.

Zakharova ha poi sottolineato che le accuse lanciate da Richard Ferrand, collega di Macron, secondo cui le testate russe RT e Sputnik esercitano "una certa influenza" sulla vita democratica della Francia, "non hanno a che fare con i media da lui citati". "Il signor Ferrand - ha aggiunto Zahkarova - è diventato in gran parte spacciatore di 'fake news'".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS