Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il comitato borghese "IG Motorrad" ha interrotto la raccolta di firme per l'iniziativa popolare "Per una maggiore scorrevolezza del traffico urbano e meno code (Iniziativa sulle moto)". "La via che passa da Palazzo federale è troppo lunga", scrive il comitato sul proprio sito web, precisando che i pochi mezzi finanziari a disposizione verranno ora impiegati per lottare a livello locale.

IG Motorrad si dice convinto del valore della proposta, tuttavia l'impegno necessario a portare avanti la raccolta di firme è eccessivo sia in termini di materiale che di tempo. Il comitato ha quindi deciso di inoltrare le sottoscrizioni raccolte finora al Parlamento sotto forma di petizione.

I fautori delle due ruote motorizzate avevano lanciato la proposta nel febbraio 2012 e avrebbero avuto tempo fino al 7 agosto 2013 per raccogliere le 100'000 firme necessarie. L'iniziativa mirava a garantire la libera scelta del mezzo di trasporto e chiedeva di consentire ai centauri di sorpassare lentamente le colonne di veicoli fermi e di usare le corsie preferenziali riservate ai bus.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS