Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nell'ambito dell'inchiesta svizzera sull'attribuzione dei mondiali di calcio del 2018 e 2022 alla Russia e al Qatar, il Ministero pubblico della Confederazione (MPC) vuole vedere la corrispondenza elettronica del segretario generale della FIFA, Jérôme Valcke.

Il portavoce del MPC, André Marty, ha confermato all'ats l'informazione diffusa dall'agenzia di stampa AP. "Vogliamo esaminare il traffico di mail del Signor Valcke", che per il momento è sotto custodia della FIFA, ha detto Marty. La richiesta riguarda diversi indirizzi di posta elettronica.

Egli ha precisato che nessun procedimento è stato avviato in Svizzera contro Jérôme Valcke. Il MPC sta cercando di chiarire le ragioni che hanno portato alla sospensione del segretario generale. Una richiesta è stata trasmessa alla FIFA.

Jérôme Valcke era il collaboratore più vicino al presidente dimissionario Sepp Blatter. È stato sospeso giovedì scorso "con effetto immediato e fino a nuovo ordine" e la Fifa ha aggiunto di aver ordinato alla sua Commissione etica di aprire un'inchiesta.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS