Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È in corso una verifica ai contenitori in pressione delle centrali nucleari di Mühleberg (BE) e Leibstadt (AG). La misura è stata presa in seguito ad un malfunzionamento in un impianto in Belgio, la cui calotta è stata fabbricata dalla stessa azienda che ha rifornito le centrali elvetiche. Lo si legge in un comunicato dell'Ispettorato federale della sicurezza nucleare (IFNS).

Entrambi gli impianti erano già chiusi per la normale revisione annuale. Ad un controllo più attento è stato appurato che la componente in questione di Leibstadt è stata in realtà prodotta da un'azienda giapponese, ma verifiche più approfondite sono in corso, visto che la ditta olandese - la Rotterdamsche Droogdok Maatschappij - fa comunque parte dei fornitori della centrale argoviese. Eventuali interventi verranno decisi entro la fine della revisione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS