Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Per il presidente del PLR Philipp Müller, la consigliera nazionale Christa Markwalder (PLR/BE) trasmettendo informazioni a una lobbista ha violato il segreto di commissione. La vicenda è ora nelle mani dell'Uffici del Consiglio nazionale.

Sappiamo ormai ciò che Markwalder ha trasmesso, ha affermato oggi Müller (che finora aveva invocato la presunzione di innocenza) alla trasmissione Samstagsrundschau" della radio svizzero tedesca SRF.

In questa vicenda il valore delle informazioni trasmesse importa poco, tutti i documenti sono sottoposti al segreto di commissione, ha aggiunto. Quanto alla questione se la Markwalder debba essere eletta alla presidenza del Nazionale il prossimo dicembre, Müller si è limitato ad affermare che la decisione spetterà ai parlamentari e l'ufficio di presidenza avrà la sua da dire.

Un altro consigliere nazionale del PLR, Walter Müller (SG), è stato chiamato in causa recentemente per un viaggio compiuto in Kazakhstan con i soldi pubblici. Il presidente dei liberali radicali si è compiaciuto che l'interessato abbia riconosciuto l'errore e si sia impegnato a rimborsare il viaggio di tasca propria, ma si è pure detto meravigliato che due politici di esperienza come Markwalder e Müller siano finiti al centro di una tale vicenda. Ha promesso trasparenza nel suo partito.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS