Continua a crescere, e ha raggiunto quota 41, il bilancio delle vittime del liquore adulterato venduto in uno spaccio governativo di Mumbai. Lo scrive l'agenzia Ians precisando che le condizioni di altre 24 persone ricoverate restano gravi.

La polizia criminale ha arrestato i 3 gestori del negozio per omicidio colposo.

Sospesi inoltre 8 agenti che avrebbero dovuto eseguire i controlli. I primi clienti hanno cominciato a sentirsi male mercoledì: 13 persone sono morte ieri, altre 28 sono decedute oggi.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.