Navigation

Murdoch: irruzione comico Jonnie Mables, sospesa seduta

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 luglio 2011 - 18:31
(Keystone-ATS)

L'audizione ai Comuni di Rupert e James Murdoch è stata interrotta bruscamente in seguito all'irruzione di un attore comico, Jonnie Mables che ha lanciato addosso un piatto pieno di panna o della schiuma da barba a Rupert Murdoch dopo essersi avvicinato al magnate dei media australiano.

Secondo testimoni in sala, l'uomo è stato portato via ammanettato e la moglie di Murdoch Wendi ha bloccato l'aggressore.

L'audizione è poi ripresa pochi minuti dopo quando in aula è ritornato l'ordine e i Murdoch si sono riseduti al loro posto, Rupert senza più la giacca.

"Mi dispiace. Ci dispiace", era stato il primo commento espresso da James Murdoch precedentemente nel corso dell'audizione alla Camera dei Comuni insieme al padre Rupert Murdoch.

Dal canto suo, il padre Rupert ha detto che "è il momento più umiliante della mia vita", interrompendo suo figlio James nella prima risposta a una domanda della commissione.

James Murdoch ha poi espresso "profonda frustrazione" perché i fatti non sono emersi prima. Il figlio di Rupert Murdoch ha dichiarato all'udienza che non vi è alcuna prova che Rebekah Brooks, Les Hinton o altri dirigenti di News International fossero al corrente delle intercettazioni.

"Ho 53 mila dipendenti e delego ad altri la gestione degli affari correnti. Non è una scusa ma una giustificazione", ha detto dal canto suo il padre Rupert. "News of the World era l'un per cento di News Corp", ha aggiunto.

Rispondendo a monosillabi, "sì", "no", "sì", "no", Rupert Murdoch ha dichiarato di aver sempre detto la verità ma di "essere stato chiaramente ingannato". Murdoch ha affermato di non sapere che "News of the World" avesse pagato poliziotti in cambio di informazioni nel 2003.

Rupert Murdoch ha dichiarato di essere stato "scioccato, sconvolto e pieno di vergogna" nell'apprendere, due settimane fa, che il cellulare di Milly Dowler, la ragazzina uccisa da un maniaco nel 2002, era stato intercettato. Al tycoon era stato chiesto da quanto tempo sapeva delle intercettazioni "sistematiche" presso il News of the World.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?