Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

NEW YORK - Malcolm McLaren, il pittoresco manager del gruppo punk inglese Sex Pistols e ex partner in affari e ex compagno della stilista Vivienne Westwood, è morto ieri dopo una lunga battaglia contro il cancro. McLaren aveva 64 anni.
"Era malato da tempo. Sarà sepolto a Londra, nello storico cimitero di Highgate di North London", non lontano da dove era nato, ha annunciato il suo agente, Les Molloy.
Di lui si è detto che aveva inventato tutto, o quantomeno tutto quello che aveva ispirato uno stile. Con la Westwood nei primi anni Settanta aveva aperto un negozio, Let It Rock, su King's Road a Londra: vestiti per teddy boys e rocchettari.
Prima di creare i Sex Pistols, di cui era stato impresario, mentore e stratega, McLaren era stato manager dei New York Dolls per i quali aveva progettato un look completamente nuovo fatto di giacche di pelle rossa e simboli sovietici: lo slogan, 'Better Red than Dead' (meglio rossi che morti), si rifaceva ai fermenti di protesta dell'America che contestava il Vietnam e si preparava al Watergate. L'impresa fu un fiasco. I Dolls si separarono poco dopo.
Il genio dei Sex Pistols era un 'figlio della guerra': suo padre Pete aveva abbandonato la madre quando lui aveva appena due anni e crescere il picolo Malcolm era stata la nonna Rose Corre Isaacs, figlia di un mercante di diamanti portoghese sefardita. McLaren lascia casa da adolescente, studia in varie scuole d'arte e comincia a disegnare vestiti, prima da solo poi in coppia con Vivienne, la sua ragazza.
Durante un viaggio a New York a metà anni Settanta McLaren incontrò Richard Hell, cercò di diventarne il manager, ma questi dise di no. Tornato a Londra, cambiò il nome del negozio di King's Road in Sex e cominciò a vendere magliette strappate e vestiti sado-maso.
Arrivarono a ruota i Sex Pistols, che inizialmente si chiamavano The Strand, e con loro il vero successo: messo al bando dalla BBC, il single 'God Save The Queen' conquistò egualmente i vertici delle classifiche durante il "giubileo d'argento" (il 25esimo anniversario dall'incoronazione) della Regina Elisabetta nel 1977.
McLaren aveva organizzato un concerto mobile della band su una barca sul Tamigi: Johnny Rotten e gli altri avrebbero dovuto suonare davanti al palazzo del Parlamento. La barca fu intercettata dalla polizia, lui fu arrestato con conseguente buona dose di pubblicità.

SDA-ATS