Il manoscritto originale di una delle opere più famose di Mozart, la Sonata per pianoforte n.11 in la maggiore K331, considerato perduto da due secoli, è stato ritrovato nella rimessa di una biblioteca di Budapest, in Ungheria, in mezzo ad altre vecchie carte. Si tratta di quattro pagine con il primo e secondo movimento della sonata, che vanno a completare l'unico manoscritto originale finora disponibile, quello del terzo movimento (con la celeberrima Marcia turca), conservato al Mozarteum di Salisburgo.

A trovare il documento nella biblioteca nazionale Szechenyi di Budapest è stato il direttore del dipartimento musica di questa, Balazs Mikusi. Quest'ultimo da anni ha avviato una sistematica ricognizione di tutto il materiale non catalogato. Il documento è stato riconosciuto come autentico dagli esperti. Resta un mistero come sia finito in Ungheria, paese dove Mozart non è mai stato, e perché le prime quattro pagine siano state separate dalla quinta.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.