Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il manoscritto originale di una delle opere più famose di Mozart, la Sonata per pianoforte n.11 in la maggiore K331, considerato perduto da due secoli, è stato ritrovato nella rimessa di una biblioteca di Budapest, in Ungheria, in mezzo ad altre vecchie carte. Si tratta di quattro pagine con il primo e secondo movimento della sonata, che vanno a completare l'unico manoscritto originale finora disponibile, quello del terzo movimento (con la celeberrima Marcia turca), conservato al Mozarteum di Salisburgo.

A trovare il documento nella biblioteca nazionale Szechenyi di Budapest è stato il direttore del dipartimento musica di questa, Balazs Mikusi. Quest'ultimo da anni ha avviato una sistematica ricognizione di tutto il materiale non catalogato. Il documento è stato riconosciuto come autentico dagli esperti. Resta un mistero come sia finito in Ungheria, paese dove Mozart non è mai stato, e perché le prime quattro pagine siano state separate dalla quinta.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS