Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Fra 6 e 12 centesimi per ogni gigabyte (GB) di memoria: è l'ammontare delle indennità per i diritti d'autore applicata agli smartphone fino alla fine del 2016. Queste tariffe sono il risultato di un accordo raggiunto fra produttori e importatori di smartphone, organizzazioni dei consumatori e società di gestione svizzere, indica oggi in una nota la Cooperativa svizzera degli autori ed editori di musica (SUISA).

I produttori e gli importatori di cellulari in grado di riprodurre contenuti multimediali saranno ad esempio tenuti a pagare un'indennità di 3,84 franchi per un apparecchio con 64 GB di memoria. La tariffa sarà la stessa anche per una capacità di memoria superiore e non potrà in ogni caso superare il 2% del prezzo di listino.

L'accordo è stato accettato da tutte le parti interessate e vale fino al 2016. Per il 2014 e gli anni precedenti le parti si sono accordate sul pagamento di un conguaglio, mentre per gli anni successivi al 2017 la tariffa dovrà essere rinegoziata.

Grazie all'accordo - precisa la SUISA nel comunicato - gli artisti ottengono un'indennità, i produttori e gli importatori possono contare su una solida base giuridica e i consumatori possono caricare e usare anche sugli smartphone contenuti protetti dal diritto d'autore.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS