Navigation

Nagorno Karabakh: missile su case in Azerbaigian, 12 morti

Soccorritori al lavoro tra le rovine per trovare altre vittime. KEYSTONE/EPA/AZIZ KARIMOV sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 17 ottobre 2020 - 08:28
(Keystone-ATS)

Almeno 12 persone sono morte e altre 40 sono rimaste ferite dopo il lancio di un missile che ha colpito Ganja, la seconda città dell'Azerbaigian, segnando un'escalation del conflitto nel Nagorno Karabakh.

Lo riferisce l'ufficio del Procuratore generale del Paese. Il missile lanciato nelle prime ore del mattino ha colpito diversi edifici in una zona residenziale della città di 300mila abitanti, aggravando il conflitto armato tra l'Azerbaigian e le forze separatiste armene del Nagorno-Karabakh.

È stato seguito da un secondo missile in un'altra parte della città, nonché da un colpo sparato sulla vicina città strategica di Mingecevir.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.