Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Contro lo spreco di cibo lungo il canale dei servizi di ristorazione nasce la International Food Waste Coalition (Ifwc), associazione senza fini di lucro, con sede a Bruxelles.

Una task force, autofinanziata, che vede multinazionali e associazioni ambientaliste del calibro di Ardo, McCain, PepsiCo, Sca, Sodexo, Unilever Food Solutions e Wwf unire le forze con un approccio a 360 gradi su tutta la filiera del valore, dal produttore al consumatore, per stimolare altre aziende e organizzazioni ad adottare programmi multidisciplinari per la riduzione degli sprechi alimentari.

"Viviamo in un mondo dove più del 30% di tutto il cibo prodotto non viene consumato - sottolineano i promotori - mentre oltre 800 milioni di persone soffrono la fame e la malnutrizione. Gli studi evidenziano che lo spreco di cibo si verifica in ogni fase della filiera di valore, dalla produzione al consumo (raccolta, conservazione, trasporto, preparazione, servizio, consumo, ecc.). Ma al momento non vi è una legge uguale in tutta l'Unione europea che disciplini il trasferimento di responsabilità tra il donatore e chi riceve le donazioni di cibo". L'Ifwc sta avviando un progetto pilota nelle scuole di diversi Paesi dell'Unione europea.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS