Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una nuova formazione politica che si situa a destra dell'UDC sarà fondata sabato nel canton San Gallo: si tratta del Partito svizzero per la democrazia diretta. Secondo un esperto, in Svizzera esiste spazio per un movimento che rappresenti la "nuova destra". Le chances del nuovo partito sembrano tuttavia limitate.

Fondatore della "Direktdemokratische Partei (DPS)" è il 27enne Ignaz Bearth di Uzwil (SG), un ex membro del Partito nazionalista svizzero (PNOS), passato nel 2010 all'UDC, da cui è però uscito per dissidi interni.

In un'intervista al portale "Newsnetz.ch", Bearth parla di un nuovo partito che vuole attirare l'interesse di diversi gruppi, in particolare delle "persone che hanno a cuore la Svizzera e si vogliono impegnare senza se e senza ma per la Patria". La nuova formazione si pone su alcuni temi "leggermente a destra dell'UDC", ma è contraria a qualsiasi forma di razzismo e "dà il benvenuto ai migranti che arrivano in Svizzera".

Un'affermazione quest'ultima in contrasto con le ricerche del settimanale di sinistra "Wochenzeitung" (WOZ), che riferisce di sue attività nei fori di estrema destra e della sua partecipazione a manifestazioni di neonazisti in Svizzera e all'estero.

Ignaz Bearth non fornisce dettagli sulla fondazione del partito, limitandosi ad indicare che la riunione si terrà in una località mantenuta segreta e alla presenza di una dozzina di simpatizzanti provenienti dai cantoni di San Gallo, Zurigo e Argovia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS