Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Nasce Penguin Random House, più grande casa editrice al mondo

Penguin Random House: dalla fusione dei due colossi omonimi - Random House e Penguin - con questo nome è nata ufficialmente oggi la più grande casa editrice al mondo.

Lo ha reso noto la multinazionale tedesca Bertelsmann, dal 1998 proprietaria di Random House, che della joint-venture possiede il 53% delle azioni. A Pearson, proprietaria di Penguin, va il restante 47% della nuova casa editrice, che comprenderà le consociate in tutto il mondo.

A eccezione della sezione tedesca di Random House, che al momento resta fuori per ragioni di equilibrio azionario, ma non è escluso che entri nel gruppo in futuro. A dirigere il nuovo colosso è stato chiamato il manager Markus Dohle, che dovrà guidare il lavoro di 11mila persone per un volume d'affari stimato in 3 miliardi di euro. "Tutto è iniziato con il libro 178 anni fa", ha dichiarato oggi dalla centrale Bertelsmann di Gütersloh il presidente del gruppo tedesco, Thomas Rabe. "Dal primo luglio 2013 - ha proseguito - siamo alla guida della più grande casa editrice al mondo. Questo non è un giorno normale per noi".

Con la fusione Bertelsmann si è assicurata la possibilità di nominare l'amministratore delegato e la maggioranza nel consiglio di vigilanza. "In questo modo possiamo prendere quasi tutte le decisioni anche senza Pearson", ha considerato Rabe, sottolineando poi comunque l'importanza delle scelte condivise. La nuova casa editrice è rappresentata in 23 Paesi e ogni anno porta sul mercato oltre 15mila titoli grazie alle sue 250 consociate. Penguin Random House ha sotto contratto attualmente più di 70 premi Nobel, tra cui Günter Grass, Orhan Pamuk e Mo Yan. Tra gli autori di bestseller spiccano i nomi di Dan Brown, Patricia Cornwell, Ken Follet, John Updike e John Grisham.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.