Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I consumatori svizzeri intendono allargare i cordoni della borsa per il Natale: stando a un sondaggio effettuato dalla società di consulenza Deloitte in occasione delle feste ogni economia domestica spenderà in media 807 franchi, il 3% in più rispetto al 2012. A livello di budget la Confederazione si situa così al quarto posto in Europa, in una classifica dominata dagli irlandesi (894 euro).

Gli svizzeri spiccano per la loro propensione ad effettuare gli acquisti molto presto - il 47% in novembre o ancora prima - e per la crescente importanza che sta assumendo il commercio online: il 39% dei 779 interpellati intende comprare i regali sul web, contro il 31% rilevato l'anno scorso.

Fare acquisti oltre frontiere rimane attraente: il 48% del consumatori prevede di effettuare una parte delle compere in euro. La quota è però lievemente in calo, cosa che va spiegata secondo Deloitte con la stabilità del cambio euro-franco.

Il regalo più ambito è il denaro contante, seguito da libri e vacanze. Ciò che invece sarà effettivamente più donato? Libri, cioccolata e profumi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS