Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'assicuratore basilese Nationale Suisse ha chiuso positivamente il primo semestre 2012. Rispetto ai primi sei mesi dell'anno scorso, l'utile netto è cresciuto del 7,4% a 56,8 milioni di franchi.

I premi lordi incassati, indica una nota odierna della società, hanno segnato una progressione su un anno dell'1,7% a 909,9 milioni (+3,4% in valute locali).

Nel settore non vita la crescita è stata del 5,1% a 791,3 milioni di franchi, con un combined ratio - ossia il rapporto tra i costi rispetto ai premi - migliorato (da 94,7 a 91,5%). Il comparto vita ha subito invece una flessione del 14,5% a 118,6 milioni, che l'azienda spiega con una politica di sottoscrizione selettiva e con la focalizzazione su alcuni gruppi di clienti precisi: un riposizionamento che, nelle intenzioni del gruppo, dovrebbe permettere di ritrovare la strada della crescita.

Nationale Suisse si dice "ragionevolmente ottimista" per l'esercizio in corso, nonostante il contesto economico difficile. La società intende proseguire la sua strategia, mettendo l'accento sulla selezioni dei rischi, sulla concentrazione su gruppi precisi, sulla struttura dei prezzi e sul controllo dei costi. L'assicuratore fa inoltre sapere che le intemperie registrate a inizio luglio hanno comportato 8 milioni di danni a carico dell'azienda.

In borsa in mattinata il titolo Nationale Suisse guadagnava circa mezzo punto percentuale, in linea con il mercato generale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS