Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Russia "sta sviluppando nuove capacità nucleari" e le dichiarazioni di Putin "confermano uno schema aggressivo" e sono "un tintinnio di sciabole ingiustificato, destabilizzante e pericoloso". Così il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg.

L'atteggiamento aggressivo dimostrato anche dalla dichiarata volontà di aumentare l'arsenale di missili balistici, è "una delle ragioni per cui aumentiamo la prontezza della risposta delle nostre forze", ricorda Stoltenberg sottolineando che il nuovo piano di reazione rapida (Rap) approvato nel vertice in Galles del settembre scorso è una "risposta alle azioni aggressive della Russia in Ucraina" ed è "proporzionata, difensiva e in linea con gli obblighi internazionali".

Il segretario generale dell'Alleanza poi dà il "benvenuto" all'annunciato invio di carri armati e militari Usa nelle cinque basi della Nato nell'Europa dell'Est, sottolinea che "tutto quanto facciamo risponde ai nostri obblighi internazionali", ricorda che la risposta decisa in Galles "include il preposizionamento" di capacità militari che la Nato "sta aumentando per rispondere alle sfide alla difesa" in "tempi difficili come questi".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS