Navigation

Navalny: ambasciatore Usa a Mosca, ora rapporti più difficili

Alexei Navalny in una foto recente. KEYSTONE/EPA/ALEXEI NAVALNY HANDOUT sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 24 settembre 2020 - 11:08
(Keystone-ATS)

Il rifiuto delle autorità russe di indagare sul possibile avvelenamento di Alexei Navalny complica seriamente le relazioni USA-Russia. Lo ha detto l'ambasciatore USA a Mosca, John Sullivan.

"Purtroppo i canali di comunicazione si stanno restringendo a causa del comportamento della Russia", ha detto Sullivan alla conferenza annuale dell'AmCham. "

Discussioni e negoziati sostanziali diventano difficili, a volte impossibili, quando il governo russo rifiuta di indagare sull'avvelenamento di un proprio cittadino di spicco con un composto al nervino proibito, le nostre elezioni interne negli Stati Uniti sono prese di mira dalle campagne di influenza sponsorizzate dalla Russia, e i cittadini americani sono presi di mira con false accuse penali", ha detto.

Secondo l'ambasciatore, una più ampia cooperazione diventerà possibile solo se la Russia cambierà il suo comportamento. Lo riporta Interfax.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.