Navigation

Nazionale: Ticino, entra Gysin, esce Pantani

La gioia di Greta Gysin KEYSTONE/Ti-Press/SAMUEL GOLAY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 20 ottobre 2019 - 19:59
(Keystone-ATS)

La lista Verdi e Sinistra alternativa è riuscita a sottrarre un seggio alla Lega dei Ticinesi al Consiglio Nazionale. L'ecologista Greta Gysin farà la sua entrata a Berna a scapito di Roberta Pantani, che dopo otto anni deve lasciare.

Fino all'ultimo PPD e Lega si sono disputati l'ottavo seggio ticinese alla Camera del popolo, dopo che era apparsa certa l'elezione di un rappresentante della lista Verdi e Sinistra alternativa.

Oltre a Greta Gysin, che sarà la prima verde della deputazione ticinese, sono stati eletti gli uscenti Rocco Cattaneo, Lorenzo Quadri, Fabio Regazzi, Marco Romano, Marina Carobbio, Marco Chiesa, mentre il capogruppo in Gran Consiglio Alex Farinelli sostituirà Giovanni Merlini, candidato solo per gli Stati.

La lista Verdi e Sinistra alternativa è riuscita a guadagnare ben 9,9 punti percentuali, salendo al 14,5%. Quattro anni fa gli ecologisti correvano da soli e si erano fermati al 4%.

Diversamente a quanto avvenuto a livello nazionale, in Ticino i Verdi liberali non hanno tratto profitto dall'ondata ambientalista: non sono andati oltre l'1% (0,8% nel 2015). In controtendenza rispetto ai dati svizzeri anche l'UDC, che a sud delle Alpi ha guadagnato 1,4 punti salendo al 12,7%.

In calo invece gli altri partiti, in particolare la Lega che ha perso 4,8 punti percentuali, scendendo al 16,9%. Il PLR è calato di ben 3,2 punti percentuali, fissandosi al 20,5%, il PPD ha perso 1,9 punti al 18,2% e il PS 1,5 al 14,1%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.