Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La salute del consigliere di Stato neocastellano Yvan Perrin desta nuovamente preoccupazione: il "ministro" UDC non si è presentato al lavoro oggi, dopo aver indicato alla sua segreteria di "essere esausto". Recentemente, il politico non aveva escluso di dimettersi qualora il suo stato di salute non dovesse migliorare. Il governo ne discuterà domani.

"Non sappiamo ancora per quanto tempo il consigliere di Stato si assenterà. Aspettiamo sue notizie", ha indicato all'ats la portavoce del Cantone Corinne Tschanz, confermando l'assenza dal lavoro del "ministro", rivelata oggi dal giornale "Le Matin" sul suo sito internet. Il presidente del governo Alain Ribaux ne è stato informato e ha avvertito i colleghi. Secondo la portavoce, il governo discuterà della questione domani, ma Yvan Perrin non sarà presente.

Il segretario politico dell'UDC neocastellano ha poi confermato in serata all'ats che Perrin dovrà tornare in una clinica vodese "questa sera o domani". "Il suo stato necessita di una nuova ospedalizzazione".

L'assenza odierna si aggiunge ad altre avvenute in passato. Da quando ha ripreso le attività il 22 aprile - dopo essersi assentato per un mese e mezzo allo scopo di curare un burn-out - il consigliere di Stato UDC beneficia tuttavia di un programma di rappresentanza alleviato.

SDA-ATS