Navigation

NE: assolto prete accusato di coazione sessuale

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 ottobre 2010 - 10:19
(Keystone-ATS)

NEUCHÂTEL - Il prete accusato di coazione sessuale a Neuchâtel ha effettivamente avuto un comportamento inadeguato nei confronti della donna che lo ha denunciato, ma il Tribunale di polizia ha non ha rilevato infrazioni penali.
L'udienza si è svolta il 7 settembre. I fatti risalgono al 2001, quando il prede animava un gruppo di preghiera, e sono stati denunciati nel 2008. Il sacerdote ha praticato massaggi al seno e ai genitali alla donna, che soffriva di una crisi di astinenza legata alla sua tossicomania. Gli "interventi terapeutici" si sono svolti a casa della querelante su richiesta di quest'ultima.
Secondo il tribunale i massaggi non possono essere considerati come coazione sessuale. A causa della prescrizione, la corte ha pure scartato l'accusa di sfruttamento dello stato di bisogno e non ha ritenuto il sacerdote colpevole di atti sessuali con persone incapaci di discernimento o inette a resistere. Il prete è quindi stato assolto.
Durante l'udienza il sacerdote, ora 74enne e in pensione a Friburgo, ha negato il carattere sessuale dei massaggi. In passato aveva già beneficiato della prescrizione per un'accusa simile a Friburgo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?