Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

NEUCHÂTEL - Una denuncia penale è stata presentata negli scorsi giorni contro il consigliere di Stato neocastellano Frédéric Hainard (PLR) per una vicenda risalente al 2005, quando l'attuale "ministro" lavorava quale commissario aggiunto in seno alla polizia cantonale.
L'avvocato Yves Grosjean ha confermato all'ATS di aver sporto denuncia presso il ministero pubblico neocastellano per sequestro, coazione e abuso d'autorità, come riportato dalla Radio della Svizzera romanda (RSR).
Grosjean è l'ex legale di una donna per la quale era stata decisa l'espulsione dalla Svizzera. Il figlio di quest'ultima, all'epoca dodicenne, era stato fermato mentre usciva da scuola e portato in un posto di polizia, per costringere la madre a presentarsi. Ciò aveva permesso l'arresto della donna e la sua espulsione assieme al figlio nel giro di 24 ore.
La vicenda era già stata oggetto di un'inchiesta amministrativa, che "è stata archiviata con la partenza di Hainard", ha spiegato Grosjean. Hainard aveva lasciato la propria funzione in seno alla polizia cantonale dopo la sua nomina al Ministero pubblico della Confederazione.

SDA-ATS